Articolo evidenziato

Tra Stati Uniti e Cina, la battaglia per “vincere” la pandemia

Continua la guerra per la leadership mondiale tra gli Stati Uniti e la Cina, seppure nel bel mezzo di una pandemia. Il terreno di scontro questa volta è l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Donald Trump ha accusato l’OMS di partigianeria … Continua a leggere Tra Stati Uniti e Cina, la battaglia per “vincere” la pandemia

Articolo evidenziato

Italia, Europa ed Asia nel mondo connesso. Parla Parag Khanna

Conversazione con Parag Khanna, esperto di relazioni internazionali, sul suo ultimo libro “The Future is Asian: Commerce, Conflict & Culture in the 21st Century” (Fazi Editore). È in atto un ineludibile processo di “asianizzazione” del mondo con un impatto sulla … Continua a leggere Italia, Europa ed Asia nel mondo connesso. Parla Parag Khanna

Sicurezza e diritti umani i “nodi” della nuova Libia

Jamahirya. E’ l’appellativo con cui Gheddafi decise di nominare la Libia dopo il colpo di Stato del 1969. Una parola scritta sui vecchi passaporti e sulla parte destra delle targhe automobilistiche ma, dopo la rivoluzione, molti libici hanno deciso di cancellarla anche se rimane il problema di non sapere quale nome dare al paese. La nuova Libia deve avere un governo con una struttura organizzata, redigere la Costituzione e farla approvare, un’operazione che avrà come conseguenza più probabile la creazione di una struttura centrale con autonomie locali. Il primo ostacolo riguarda la duplice scelta di designare i 60 membri dell’Assemblea … Continua a leggere Sicurezza e diritti umani i “nodi” della nuova Libia

Libia: dopo la guerra che fine ha fatto il Trattato?

“Credo sia urgente che l’Italia riprenda il suo posto nel Mediterraneo con una sua iniziativa, un suo profilo” ha dichiarato Pier Luigi Bersani quando, il giorno dopo aver vinto le primarie, è volato in Libia, anche se il viaggio era stato organizzato in precedenza. Il 21 gennaio scorso, Mario Monti ha scelto la Libia come meta del suo primo viaggio ufficiale all’estero. Una visita difficile e svolta con estrema cura, la definiscono ambienti diplomatici, durante la quale furono ripresi tutti i trattati che legano i due paesi e che terminò con la firma congiunta con il premier libico Abdel Rahim … Continua a leggere Libia: dopo la guerra che fine ha fatto il Trattato?

Scott Snyder: Seul punta sull’Europa

Negli ultimi mesi anche i sudcoreani sono scesi in piazza per protestare contro il governo e il presidente Lee Myung-bak a causa delle tasse troppo alte e degli stipendi troppo bassi. Di queste rivolte sono arrivate poche notizie perché della Corea del Sud si parla poco, eppure è la tredicesima economia a livello globale e la quarta in Asia. Scott Snyder, direttore del Centro per le politiche tra Corea e Stati Uniti ed esperto di relazioni internazionali all’Asia Foundation, prova a delineare un quadro del paese tra sviluppo delle tecnologie e investimenti internazionali, i difficili rapporti con la Corea del … Continua a leggere Scott Snyder: Seul punta sull’Europa

La grande corsa della Corea del Sud

Hyundai, Samsung e LG sono ormai noti marchi coreani ma ciò che più sorprende è la velocità con cui sono riusciti a realizzare profitti tanto da essere considerati dai produttori concorrenti un pericolo per la leadership mondiale futura. Questi conglomerati industriali sono noti con il nome di chaebol, a indicare famiglie che controllano grandi imprese supportate e incoraggiate dai finanziamenti del governo. Un sistema adottato dagli anni ’60 che ha permesso in pochi decenni di trasformare la Corea del Sud in una delle principali economie mondiali al punto che oggi si colloca al tredicesimo posto per Pil su scala globale … Continua a leggere La grande corsa della Corea del Sud