La Cina scommette su Internet

cic 600x400

«Internet trasformerà definitivamente l’industria convenzionale». Parola di Lyu Zaifeng, executive director del Gruppo Lenovo. «Chi non comprenderà velocemente questa realtà sarà trascinato via». Una dichiarazione rilasciata durante la “China Internet Conference” di Pechino. Tre giorni a cavallo della metà d’agosto in cui i Ceo delle principali aziende di IT cinese si sono confrontati su temi quali mobile, e-commerce, big data e cloud computing. Perché c’è una certezza: internet sarà il volano dell’economia del paese, capace di creare occupazione.

Secondo una ricerca del Boston Counsallting Group, in Cina l’Internet economy raggiungerà nel 2016 il 6,9% del Pil mentre nel 2010 era al 5,5%. Gli utenti sono 590 milioni, ma il dato più interessante è che l’80% si collega ad internet tramite smartphone e tablet. Proprio questi strumenti saranno utili per raggiungere un numero sempre maggiore di consumatori, anche nelle zone più remote della Cina. Di conseguenza, si avrà anche una crescita dell’e-commerce. Sembra che nel 2020 il volume di affari raggiungerà i 4,7 trilioni di dollari.

Le linee guida che la Cina intende seguire riguardano due principali settori quali appunto lo sviluppo di prodotti e servizi da diffondere tramite internet e l’incremento dell’e-commerce. Come è emerso durante la “China Internet Conference”, il web sta diventando un mercato molto competitivo, ma anche ricco di risorse e opportunità, per esempio diventando una soluzione per il problema occupazionale. Quest’anno ci saranno 7 milioni di laureati in cerca di lavoro e internet potrebbe essere uno sbocco per dare la possibilità ai giovani cinesi di avviare una propria attività imprenditoriale. Basta pennsare che Alibaba, il gigante dell’e-commerce cinese, ha creato 3 milioni di posti di lavoro e sembra prossimo a nuove assunzioni.

Per questo le grandi società IT cinesi hanno deciso di puntare sulla ricerca e sull’innovazione, investendo in nuove forme di business. Sono così nate nuove partnership con l’obiettivo di polarizzare gli utenti e di andare quanto più possibile incontro alle esigenze dei consumatori in modo da offrire servizi sempre innovativi, sbaragliando la concorrenza. Con un solo scopo: cercare di colmare le mancanze presenti sul mercato e attirare quanti più consumatori è possibile. Approfittando del boom di internet.

ENGLISH VERSION

China is betting on the Internet

«The Internet will revolutionise conventional industry», said Lyu Zaifeng, the executive director of the Lenovo Group. «Anyone too slow to realise this will be sure to miss the boat». These words were uttered at the “China Internet Conference” in Beijing: a three-day event in mid August when the CEOs of the top IT companies in China discussed topics such as mobile phones, e-commerce, big data and cloud computing. This is because there can be no doubt that the Internet will be the driving force of the country’s economy, with the potential to create employment.

According to research by the Boston Counsallting Group, the Internet economy in China will account for 6.9% of GDP by 2016, versus 5.5% in 2010. There are currently 590 million users; but the most interesting fact is that 80% of users connect to the Internet using smartphones and tablets. It is these very tools that will be useful to reach an increasingly large number of consumers, even in the remotest parts of China. This, in turn, will stimulate growth in e-commerce. By 2020, turnover is anticipated to reach 4.7 trillion dollars.

China intends to follow two main lines – the development of products and services to be diffused on the Internet, and boosting e-commerce. As mentioned during the “China Internet Conference”, the web is becoming a highly competitive market but is also rich in resources and opportunities, and is a possible solution to the problem of unemployment. This year alone there will be 7 million graduates seeking work and the Internet could offer these young Chinese people the possibility of setting up their own businesses. Just think: Alibaba, the Chinese e-commerce giant, employs 3 million people and is continuing to recruit.

For this reason, the top IT companies in China have decided to focus on research and innovation and to invest in new forms of business. New partnerships have been formed with the aim of polarising users and meeting the needs of consumers as best as possible in order to offer more innovative services, beating the competition. There is one purpose only: to fill the gaps in the market and to attract more and more consumers, while taking advantage of the Internet boom.

Pubblicato originalmente su StartupItalia!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...